Promozione del diritto delle persone di minore età alla partecipazione

Anno: 2018 – in corso

In collaborazione con: Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza

L’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza ha scelto Bambini più Diritti per la realizzazione di un progetto di ascolto e partecipazione delle persone di minore età, a supporto delle proprie attività istituzionali. Un progetto che ha come elemento cardine la creazione di una Consulta dei Ragazzi, organo a cui il Garante si rivolge per ascoltare la voce delle persone di minore età sulle questioni che le riguardano da vicino e poi includere il loro parere nelle sue decisioni. L’iniziativa nasce dall’esigenza di dare concreta applicazione all’articolo 12 della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Una norma che stabilisce il diritto, riconosciuto ad ogni bambino e ragazzo, di esprimere la propria opinione e l’obbligo, per lo Stato, di prenderla in considerazione. Il diritto alla partecipazione, anche se non espressamente previsto, è connesso proprio con tale diritto all’ascolto.

Officine Domani è il percorso che sostiene la creazione e il lavoro della Consulta. Un vero e proprio laboratorio di partecipazione, affinché le questioni che riguardino i ragazzi non restino appannaggio esclusivo dei “grandi”. La Consulta si compone di 18 ragazzi, tra i 15 e i 17 anni, selezionati da bambini più diritti in modo da garantire rappresentanza ai diversi ambienti dove le persone di minore età vivono e si confrontano: scuole, associazioni, società sportive, eccetera. Nel corso dei 18 mesi di durata del progetto, ai ragazzi che compongono la Consulta verranno proposte diverse attività: laboratori formativi, weekend residenziali, forum di discussione, ecc. Inoltre, Officine Domani prevede anche una fase di coinvolgimento delle scuole e dei bambini di scuola elementare e media con due iniziative: le “Commissioni Bambino” e le “Redazioni Locali”. L’obiettivo è sempre lo stesso, la partecipazioni, le modalità fanno leva maggiormente sul gioco.

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.