Accordo UE-Turchia sull’immigrazione

accordo-migranti-turchia-diritti-umani-orig_slideLa settimana scorsa le istituzioni dell’Unione Europea e la Turchia hanno raggiunto un accordo sulla gestione dei flussi migratori provenienti dal medio oriente. La notizia ha suscitato un diffuso malcontento tra le associazioni e le organizzazioni che si occupano di migranti a livello mondiale; c’è chi parla addirittura di violazione dei diritti umani. Il blog di bambini+Diritti vuole offrirvi una panoramica di queste critiche.

Accordo UE-Turchia: di cosa stiamo parlando?

L’accordo UE-Turchia sulla gestione dei migranti prevede una collaborazione tra il vecchio continente ed Ankara, sia sul fronte dei respingimenti, sia su quello dell’accoglienza, con un occhio di riguardo per i profughi siriani. L’intesa si è resa necessaria per regolamentare il cosiddetto confine orientale europeo. Per capire meglio cosa contiene questo accordo, al netto delle (pericolose) semplificazioni giornalistiche, può essere utile questa sintesi elaborata dal sito del magazine Internazionale.  Meglio ancora sarebbe dare un’occhiata al testo completo, messo a disposizione dal sito Stranieri in Italia.

I dubbi della Commissione

Un’intesa è sempre frutto di un compromesso, che quantomeno dovrebbe “non scontentare” le parti in causa. Nel caso dell’accordo UE-Turchia, però, le istituzioni del vecchio continente, pur avendolo firmato, hanno qualche perplessità. Al tema è dedicato un articolo di EU News che si focalizza sulle criticità pratiche che dovranno essere risolte in breve tempo per poter dar seguito al patto siglato.

Un coro di critiche

L’accordo UE-Turchia è stato salutato da critiche praticamente unanimi,da parte delle associazioni e delle organizzazioni che si occupano di migranti a livello internazionale. AnsaMed, portale dell’Ansa specializzato sul Mediterraneo, ha raccolto le principali in un pezzo che mostra tutte le debolezze dell’intesa.

Medici Senza Frontiere: “l’accordo della vergogna”

Non usa mezzi termini Loris De Filippi, presidente di Medici senza Frontiere Italia, nel definire l’esito delle negoziazioni tra Europa e Turchia: “E’ un accordo vergognoso”. In una nota l’Associazione spiega che a suscitare indignazione è l’atteggiamento di fondo, che porta a “trattare le persone come numeri, negando loro un trattamento umano e il diritto di cercare protezione in Europa”.

Human Rights Watch: “contro i diritti umani”

Judith Sunderland, l’associate director di Human Rights Watch per Europa e Asia Centrale, intervistato da The Post Internazionale, si spinge oltre: l’accordo non sarebbe solo vergognoso, ma concretizzerebbe una vera e propria violazione dei diritti umani.

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.