Fare del bene conviene: tutte le agevolazioni fiscali per le donazioni a favore di Onlus

E’ vero. Chi fa del bene, chi sceglia di fare una donazione ad una Onlus, agisce spinto dalla volontà di aderire ad un progetto, per sposare un ideale, non per godere di benefici fiscali. Questo però non toglie che, se dei vantaggi sono previsti per legge, sia giusto ed opportuno sfruttarli.

Nel caso delle liberalità a favore di enti ed organizzazioni senza scopo di  lucro è proprio così: la normativa prevede la possibilità di detrarre e/o dedurre gli importi donati. E questo vale sia per le persone fisiche che per le società, ovviamente con dei distinguo.

Vediamo in concreto come stanno le cose.

Le agevolazioni fiscali per le persone fisiche

Se siete delle persone fisiche, dei lavoratori autonomi o degli imprenditori individuali avete due possibilità:

  • la detrazione dall’imposta lorda, pari al 26% dell’importo donato, fino a un massimo di 30.000 euro (art.15 comma 1.1 D.P.R.917/86)
  • la deduzione dal reddito delle donazioni in natura o denaro, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, non oltre i 70.000 euro annui ( Decreto Legge 35/05 convertito in Legge n.80 del 14/05/2005).

Le agevolazioni fiscali per le imprese

Nel caso di società ed imprese, invece, il discorso è un po’ diverso. Le opzioni in campo restano sempre due:

    • la deduzione dal reddito delle donazioni in denaro per un importo non superiore a 30.000 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art.100 comma 2 lettera h D.P.R.917/86).
    • la deduzione dal reddito delle donazioni, in denaro o natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di 70.000 euro annui ( art.14, comma 1 del D.L. 35/05 convertito in Legge n.80 del 14/05/2005).

Quali donazioni posso detrarre o dedurre?

Non tutte, soprattutto se in denaro. Le donazioni in contanti, infatti, poichè non tracciabili, non rientrano nel conteggio, anche se viene rilasciata la ricevuta. Quindi è necessario che il versamento sia fatto a mezzo banca o posta, o tramite assegno.

Nel caso di Bambini più Diritti, tutte le forme di sostegno economico previste sono suscettibili di generare benefici fiscali, perchè diamo sempre la possibilità di versare attraverso bonifico bancario, anche quando si tratta di sostenere il nostro progetto di agricoltura sociale e gustare i nostri prodotti solidali.

Se vuoi saperne di più, dai un’occhiata alla pagina Sostienici!

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.