Tre asinelli dell’ ANFFAS ospiti di Parco degli Aceri

IMG-20160308-WA0020L’ ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e Bambini+Diritti hanno avviato una collaborazione per dare una nuova casa a tre asinelli utilizzati nelle attività con i disabili. La Fattoria Educativa Parco degli Aceri sarà la nuova e accogliente casa di Trina, Cesare ed Anio.

Tre nuovi amici a Parco degli Aceri

Se la sono fatta a piedi, con il passo lento da inesorabile tipico degli asinelli; da Subiaco si sono arrampicati fino a Parco degli Aceri, accompagnati dai volontari dell’ANFFAS. E nella Fattoria Educativa, mamma Trina ed i suoi due figli, Cesare ed Anio, hanno trovato ad aspettarli una stalla accogliente, tanto verde e cibo a volontà. L’arrivo degli animali è il frutto dell’amicizia nata tra Bambini+Diritti e l’associazione che riunisce le famiglie di persone con disabilità intellettiva o relazionale. I tre asini sono di proprietà dell’ANFFAS, che li utilizza nelle sue attività a favore dei disabili, e che da qualche tempo stava cercando per loro una nuova casa. Bambini+Diritti ha scelto di mettere a disposizione gratuitamente i propri spazi, all’interno della Fattoria Educativa Parco degli Aceri. Ogni giorno i volontari dell’ANFFAS si recheranno presso la struttura per accudire gli animali, che continueranno ad essere a disposizione delle persone disabili, ma che potranno prendere parte anche alle attività didattiche della fattoria, familiarizzando con i bambini ed adulti che passeranno qualche ora nel Parco.

L’impegno dell’ANFFASIMG-20160308-WA0007

L’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale è una onlus che ad oggi raggruppa oltre 169 associazioni locali, per un totale di oltre 14.000 soci. Negli oltre 1000 centri che gestisce i suoi 3000 operatori e 2000 volontari offrono supporto ad oltre 30.000 persone con disabilità e alle loro famiglie. Un enorme impegno, quindi, che si muove lungo tre direttrici fondamentali: stimolare l’adozione di normative che facilitino la vita dei disabili, promuovere la ricerca medica per la cura, la prevenzione e la riabilitazione, lavorare per una loro vera e concreta inclusione sociale.

 

 

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.