Vota Bambini+Diritti su ” Il Mio Dono “

Anche quest’anno Bambini+Diritti sta partecipando a ” Il Mio Dono “, contest tra associazioni benefiche promosso da Unicredit. Il gruppo bancario mette a disposizione un fondo da 200mila euro che verrà devoluto alle organizzazioni che raccoglieranno più voti, tra quelle che fanno parte della sua rete di solidarietà. L’importo stanziato sarà ripartito in proporzione ai voti ricevuti, purchè siano più di 200. Dateci una mano e passate parola!

Come si vota?

Votare sulla piattaforma ” Il Mio Dono ” è molto semplice e soprattutto gratuito. Basta accedere al sito www.ilmiodono.it, cercare l’associazione prescelta (cliccate qui per andare direttamente sulla pagina di B+D!) e seguire le istruzioni. E’ possibile votare sia tramite mail che attraverso i profili social (Twitter, Facebook e Google+). Meglio ancora: ognuno può votare una volta con ogni canale. Per dare più “potenza” al proprio voto è possibile aggiungere una donazione di 10 euro, in questo modo la preferenza espressa non varrà più 1 ma 4. L’importante, però, è muoversi subito: il concorso, infatti, scade il 18 gennaio.

Perchè scegliere Bambini+Diritti

Chi conosce Bambini+Diritti ed i volontari che la animano, chi ha avuto l’occasione per incrociarne la strada almeno una volta, già sa che ogni euro è speso in modo trasparente e soprattutto coerente. Coerente con la missione scelta al momento della fondazione: salvaguardare e promuovere i diritti dei minori. Coerente con una storia lunga ormai 10 anni, fatta di progetti con cui l’associazione si è sporcata le maniche in contesti difficili, con persone costrette ai margini della società. Coerente con la passione dei suoi soci, che non si stancano di progettare, di incontrare, di lavorare per una società più equa. Poter avere assegnata una quota delle donazioni Unicredit significherebbe dare più forza ai progetti già esistenti: la Fattoria Educativa “Parco degli Aceri”, il fondo di microcredito Semi di Baobab, le comunità di accoglienza “Le Colonne d’Ercole”, i corsi di italiano per stranieri di “Parole Migranti. Ma significherebbe anche l’associazione a realizzare nuove idee, a rendere concreti nuovi spunti.

Grazie in anticipo!

Comment

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.